Cosa è l’European Data Board e quali sono le sue funzioni

5 Agosto 2022

Cosa è l’European Data Board e quali sono le sue funzioni

L’European Data Board, costituito il 25 maggio del 2018, è l’ente incaricato al controllo dell’applicazione delle norme riguardo la tutela dei dati. Tale ente, con sede a Bruxelles, è un organismo indipendente composto da rappresentanti delle varie autorità nazionali, dal Garante europeo della protezione dei dati (EDPS) e da un rappresentante della commissione Europea. Il presidente viene nominato dal Gruppo ed il suo incarico ha una durata di due anni, rinnovabile una volta. Il rappresentante della commissione Europea ed i rappresentanti delle Autorità di vigilanza (EFTA), seppur senza diritto di voto, hanno la possibilità di partecipare alle attività ed ai consigli relativi ai temi di privacy.

Obiettivi

L’European Data Board si pone come principale missione quella di assicurare l’effettiva applicazione, nei paesi dell’Unione Europea, delle norme esistenti sulla privacy e delle disposizioni sulla protezione dei dati nelle attività di investigazione. La Commissione ha, altresì, il potere di chiarire le disposizioni della legislazione europea sulla protezione dei dati attraverso orientamenti generali, al fine di fornire a tutti i destinatari di tali disposizioni una chiave di lettura chiara sui loro diritti ed i loro doveri. La commissione può, inoltre, prendere decisioni vincolanti ai sensi del GDPR, in conformità con il Regolamento interno permettendo così la corretta applicazione delle norme vigenti.

 Poteri del Comitato

Il Comitato ha il potere di:

– Mettere a disposizione linee guida generali per chiarire i requisiti normativi;

-Disporre a favore della Commissione Europea di consulenti per ogni tematica relativa alla protezione dei dati;

– Adattarsi ai casi internazionali relativi alla protezione dei dati;

– Agevolare la collaborazione ed il sostegno tra le autorità nazionali dei diversi paesi europei.

-Incoraggiare l’elaborazione di codici di condotta e l’istituzione di meccanismi di certificazione della protezione dei dati nonché di sigilli e marchi di protezione dei dati.

– Emettere pareri sui progetti di decisione delle autorità di controllo conformemente al meccanismo di coerenza sulle questioni presentate.

Al termine di ogni anno l’European Data Board redige, poi, una documentazione riguardante le attività annuali pubblicata ed indirizzata al Parlamento Europeo, al Consiglio ed alla Commissione.

Su quali principi si basa l’EDBP

L’European Data Board si impegna: ad essere aggiornato sul diritto della protezione dei dati, ad essere efficiente sull’elaborazione dei loro servizi e sulla cooperatività dei diversi stati membri dell’Unione europea ma soprattutto si definisce:

-Indipendente ed imparziale;

-Trasparente;

-Proattivo

Le competenze dell’EDBP

L’European Data Board, in quanto organismo europeo indipendente con personalità giuridica, agevola l’applicazione della legislazione sulla protezione dei dati in tutti i paesi dell’Unione Europea e facilita la collaborazione tra le autorità dei diversi stati membri. Il collegio è formato da personalità di elevata professionalità per il controllo dei dati. L’EDB mette a disposizione delle linee guida generali. Invero, il 24 maggio 2018 sono state approvate e pubblicate le linee guida fornite dal gruppo “Articolo 29” in relazione al Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).    

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: